Biblioteca Reggio Emilia

 

 

 

BIBLIOTECA PROVINCIALE DEI FRATI CAPPUCCINI 

Circa 130.000 volumi e sale accoglienti dove leggere, studiare e fare ricerche; un luogo dove visitare mostre e assistere a letture di opere, uno spazio per avvicinare i più giovani alla lettura con laboratori didattici. Tutto questo e tanto altro ancora è la biblioteca Provinciale dei Frati Cappuccini di Reggio Emilia, collocata in una parte del complesso che, oltre al convento, comprende il cinema: un importante polo culturale per la città.

Al primo piano ci sono due sale contigue di consultazione con volumi di filosofia, di storia e di letteratura. Al secondo piano  una saletta conferenze con strumenti audio video per un utilizzo multimediale. Nella stessa saletta ai quali si aggiunge il fondo donato dal prof. Luciano Serra, con volumi raccolti nel tempo grazie alla vasta competenza di studioso di materie umanistiche e non solo. L’arrivo del fondo Pollak Metnieks ha portato una buona dotazione di volumi che trattano di astrofisica.

A completare la sala sono collocate numerose riviste rilegate.

Nella biblioteca dei Frati Cappuccini di Reggio Emilia sono confluiti tutti i libri moderni posteriori 1830 provenienti dai conventi ora chiusi;  dal convento di Parma, dove era collocata la ricca biblioteca intitolata al cappuccino monsignor Adeodato Turchi poi dal convento di Piacenza, Modena, Pavullo nel Frignano. Inoltre, con l’unione delle Provincie Religiose di Parma e Bologna avvenuta nel 2005, sono confluiti a Reggio Emilia i fondi moderni dei conventi chiusi della Romagna. Oltre ai testi di filosofia, teologia, storia della Chiesa, letteratura e di storia, nella biblioteca è ricca di volumi di storia locale dell' Emilia Romagna che trattano di storia ecclesiastica, storia civile, arte, architettura, natura, città e personaggi illustri; circa 9000 volumi a cui si aggiungono quelli della società Reggiana di studi storici.

Le biblioteche dei Frati Cappuccini hanno avuto nel tempo una funzione molto importante per lo studio della teologia, delle varie materie religiose, come ad esempio la storia della Chiesa, mariologia, e naturalmente il francescanesimo. Molti volumi sono specifici di queste materie. Nel tempo diversi frati hanno avuto passioni particolari per cui oggi troviamo anche fondi speciali. Uno riguarda Antonio Rosmini: circa 1000 volumi raccolti e aggiornati nel tempo, che oggi formano un consistente patrimonio legato ai suoi scritti, alla sua figura, al suo pensiero e alla sua spiritualità. Un altro fondo consistente, con alcuni volumi molto importanti, perché si tratta di prime edizioni dei Promessi sposi, è il fondo manzoniano.

Il cospicuo fondo  sulla storia del  francescanesimo, conta attualmente circa 4600 volumi, raccoglie i testi fondamentali sulla storia del francescanesimo in generale e  in particolare sulla riforma cappuccina; comprende numerose biografie di frati e Santi dell’Ordine, del Terz’ordine e dell’ Ordine di Santa Chiara.

Questi sono solo alcuni esempi; ovviamente ci sono tanti altri libri per cui la biblioteca merita di essere visitata, frequentata e utilizzata.

Per aprirsi sempre più alla città, la Biblioteca organizza anche iniziative ed eventi che offrono l’occasione di conoscere uno degli spazi culturali presenti in città, si stanno, inoltre, consolidando rapporti culturali interessanti con l’Università di Modena e Reggio Emilia e con altre realtà del mondo storico e culturale.

 Dal 2007 la biblioteca è entrata a far parte del Polo delle Biblioteche Ecclesiastiche (PBE),

 i volumi vengono catalogati in formato elettronico e sono visibili nel Sistema Bibliotecario Nazionale (SBN)

 

CONSULTAZIONE

Il servizio di consultazione è libero e gratuito presso le sale di lettura della biblioteca.

PRESTITO

Il servizio di prestito è gratuito ed ha durata di 30 giorni per libri moderni. Il numero massimo è di n. 3 prestiti per volta. Il prestito è rinnovabile per altri 30 giorni, anche con comunicazione telefonica o via email.

Responsabilità dell'utente. L'utente è personalmente responsabile dei materiali ricevuti in prestito e non può prestarli ad altri. Si impegna a restituirli entro i tempi stabiliti e nello stesso stato di conservazione in cui li ha avuti. Lo smarrimento comporterà il pagamento di una somma pari al valore dell’oggetto non restituito. L'utente è tenuto a comunicare eventuali variazioni di indirizzo o telefono.

INFORMAZIONI E REFERENCE

Il servizio di assistenza bibliografica e reference è disponibile per tutti gli utenti; si forniscono riferimenti bibliografici, si suggeriscono fonti informative, si fa assistenza per le  ricerche  tramite la tradizionale documentazione a stampa (volumi e periodici) o tramite risorse Internet. 

PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO

Il servizio di prestito interbibliotecario viene effettuato, limitatamente ai documenti librari. La richiesta viene presentata di persona al bibliotecario, la biblioteca provvederà ad avvisare il lettore all'arrivo della pubblicazione. Il lettore è tenuto a rispettare le condizioni, le restrizioni e risponde personalmente di eventuali smarrimenti o danneggiamenti alle pubblicazioni ricevute in prestito.

 

FORNITURA DOCUMENTI

La biblioteca offre l'opportunità di chiedere l'invio di fotocopie di articoli o parti di libro. Per la fornitura documenti inviare richiesta a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Biblioteca Teologica Città di Reggio 

Piazza Antonio Vallisneri 1

42121 Reggio Emilia

tel. 0522 / 453733

email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Orari apertura:

Martedì, Mercoledì, Venerdi   h.14,00-18,30

 

Polo PBE: PBE07

Catalogo on-line: https://beweb.chiesacattolica.it/benilibrari/