logo-liberarte-c

Tutti gli appuntamenti

« Gennaio 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

LINK

frati

Notizie, informazioni e curiosità sul portale dei frati minori cappuccini dell'Emilia-Romagna.

Newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - Non sei ancora iscritto alla nostra newsletter? Che cosa aspetti? Bastano pochi clic e sarai sempre informato su tutte le nostre iniziative...

Inaugurato il nuovo Cinema Cristallo alla presenza del Sindaco Delrio

 Con una festa per il quartiere e per tutta la città i Cappuccini hanno riaperto il 27 novembre la struttura costruita nel 1964 e sottoposta, dopo 46 anni, a un importante intervento di restyling. Al mattino si è svolta la cerimonia inaugurale, preceduta dalle note della Banda parrocchiale “Santa Cecilia” di Villa Sesso diretta da Stefano Tincani. Il Sindaco di Reggio Emilia, Graziano Delrio, ha tagliato il nastro tricolore e il Ministro Provinciale dei Fr. Minori Cappuccini Paolo Grasselli ha benedetto i locali. A partire dall'atrio dove per l'occasione il Liceo d’Arte, Istituto Statale d’Arte “Gaetano Chierici” ha allestito la mostra “Vestirsi d’acqua”, vestiti e poesie ispirati al Po.

 

Sul palcoscenico il giornalista Massimiliano Ranellucci - responsabile della comunicazione per il polo culturale dei Cappuccini e curatore dell'evento insieme all'Architetto Nadia Calzolari, responsabile delle attività del polo - ha presentato gli ospiti che hanno sottolineato l'importanza della restituzione alla città di un contenitore culturale così significativo, che completa il polo di cui fanno parte anche il Museo e la Biblioteca. Una riapertura che rappresenta un’eccezione nel panorama emiliano e italiano, visto che il cinema torna in centro storico.

Il sindaco Delrio ha detto che “La riapertura di un cinema non può che essere un momento festa, perché questo è un luogo di cultura, un luogo delle persone, un luogo in cui si creano relazioni. Nel caso del cinema Cristallo, abbiamo inoltre una lunga storia che continua, una programmazione di qualità che si ripropone e la sua collocazione nella Città storica, dove alcuni cinema che avevano chiuso ora riaprono, in un quartiere che ha bisogno di sempre maggiore coesione sociale. Questa operazione promossa dai padri Cappuccini è un’autentica azione di riqualificazione urbana, analoga alla riapertura del cinema Al Corso promossa dal Comune in centro storico o all’apertura di una piazza per un quartiere come quello vicino della Stazione, è l’offerta di un servizio alla città e quindi un atto di amore per la città. Le città sono rese belle dalle relazioni fra le persone. Sono cultura e relazioni a creare rigenerazione urbana e il Cristallo, ristrutturato con un intervento di grande qualità, ne è un esempio”.

Il Ministro provinciale dei Frati Minori Cappuccini, Fr. Paolo Grasselli, ha sottolineato che: “Grazie allo straordinario lavoro di tanti volontari, con il nuovo Cristallo si arricchisce il Polo culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia, che propone anche la Biblioteca e il Museo con i loro preziosi patrimoni librario, artistico e di manufatti, attigui alle realtà del nostro convento, in questo luogo dalla metà del Cinquecento. In tutte queste strutture, come nell'attività della della mensa per i poveri, c’è la manifestazione dello spirito di servizio, c’è l’atteggiamento del servire, che è quanto dà un senso a queste cose. Si esprime così una cultura della fraternità, che è la nostra cultura. Per dirla con Gioberti: ci immergiamo tra la gente per una cultura della fraternità”.

Il cinema sarà gestito dall’Acec, Associazione cattolica degli esercenti cinema, il cui presidente regionale Luigi Lagrasta ha detto che: “Reggio Emilia rappresenta veramente un’eccezione nel panorama emiliano e italiano: qui i cinema tornano in centro storico, un fatto in netta controtendenza. Con l’avvento dei cinema multisala, i centri storici hanno subito l’abbandono delle sale cinematografiche. A Parma, ad esempio, c’erano 11 cinema, oggi ne sono rimasti due; a Milano nell’area storica centrale della metropoli sono rimaste due sole sale aperte; a Bologna la situazione è disastrosa. A Reggio, invece, si riapre. Sono iniziative prestigiose: i cinema sono luoghi al servizio della società”.

Presenti alla cerimonia inaugurale del mattino anche l'Ing. Alessandro Spallanzani (che aveva realizzato il Cristallo nel 1964 e che oggi lo ha ristrutturato insieme al figlio Francesco, geometra), l’assessore comunale alla Coesione sociale Franco Corradini, il presidente della Commissione cultura, scuola e formazione della Regione Emilia-Romagna Giuseppe Pagani, il prorettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia Luigi Grasselli, che ha sottolineato la valenza del nuovo Cristallo come luogo di cultura e incontro anche per gli studenti universitari, la collaborazione fra le Biblioteche Universitaria e dei Cappuccini e l’attenzione scientifica dell’Ateneo reggiano alla cinematografia. Presente, inoltre, la preside del Liceo d’Arte-Istituto d'Arte “Gaetano Chierici” Maria Grazia Diana.

Nel pomeriggio la riapertura del Cristallo è stata festeggiata con alcuni spettacoli: la prima, applauditissima esibizione, è stata quella dell'Orchestra dei ragazzi dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “A. Peri” diretta da Gabrielangela Spaggiari e Irene Bonfrisco.

E' stata, quindi, la volta di Frate Mago, ovvero Gianfranco Priori, frate Cappuccino noto in tutta Italia, ospite con i suoi giochi di illusione e di prestigio in molte trasmissioni televisive.

Sul palcoscenico sono, poi, arrivati gli attori della Compagnia teatrale “I Granelli di Sabbia” di Sabbione, frazione di Reggio Emilia, che hanno proposto brani dal recital “Fratello Francesco”, che da alcuni anni sta riscuotendo un grande successo per la regia di Morena Guidetti.

Bravi anche i musicisti dell'Ensamble chitarristico giovanile dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “A. Peri” che hanno suonato alcuni brani classici.

La chiusura è stata affidata al Coro Gospel “Jacklyn King and More Than Conquerors”, un gruppo reggiano di cui fanno parte cantanti e musicisti provenienti da diversi Paesi, come il Ghana e la Nigeria.

La giornata di festa si è conclusa con la proiezione, in anteprima per Reggio, del film d'animazione “L'Illusionista” di Sylvain Chomet, tratto da un soggetto di Jaques Tati.

Logo_cinema_Cristallo_bianco
Via Ferrari Bonini, 4
Reggio Emilia
Tel. 0522 431697
email: info@cinemacristallo.it 

sandalo-piccoloBeni Culturali Frati Cappuccini
Museo  tel. 0522. 580720 -   Biblioteca  tel. 0522. 453733 - Cinema Cristallo 0522. 431697        Privacy & Cookies